Hotel Botticelli
available on mobile

Prenotazioni

Piazza della Signoria

La bellissima Piazza della Signoria è la piazza centrale di Firenze posta nella parte centrale della Firenze medievale, a sud del Duomo e a poche decine di metri dal Ponte Vecchio e dall'Arno. Vi è situato il Palazzo degli Uffizi, detto anche Palazzo Vecchio, o Palazzo della Signoria, realizzato dal Vasari intorno alla metà del 16° secolo e completato dal Buontalenti. Con la costruzione di questo edificio si raccolsero i 13 Uffizi, a quel tempo ubicati in sedi separate. Oggi il Palazzo è la sede del Comune di Firenze ed ospita la più importante galleria d’arte al mondo, la Galleria degli Uffizi, voluta da Francesco I, ma diventata un luogo aperto al pubblico grazie ad Anna Maria Luisa de’ Medici.

Dalla biglietteria del Palazzo degli Uffizi, si accede al primo piano dove si trovano le Sale di esposizione e il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe. La Galleria degli Uffizi si trova al secondo piano con dipinti che vanno dal XIII al XVIII secolo, ma anche sezioni dedicate alla pittura straniera e un’importante collezione di sculture di epoca romana. Anche il Corridoio Vasariano, un percorso sopraelevato che collega Palazzo Vecchio con Palazzo Pitti passando per la Galleria degli Uffizi e sopra il Ponte Vecchio, raccoglie più di 700 opere tra le quali i famosi Autoritratti. Il celebre Corridoio fu realizzato per volere del granduca Cosimo I de' Medici nel 1565 dall'architetto Vasari, che già aveva realizzato l'attuale Galleria degli Uffizi. L'idea del percorso sopraelevato era nata per dare opportunità ai granduchi di muoversi liberamente e senza pericoli dalla loro residenza al palazzo del governo.

Nel 1993 l’Accademia dei Georgofili, situata all’interno del Palazzo, fu presa di mira da un gruppo di terroristi che fece esplodere una bomba, causando danni di valore inestimabile. Dopo un accurato lavoro di restauro, il Palazzo è tornato allo splendore di prima.

Il Palazzo è affiancato sulla destra da un loggiato, la Loggia della Signoria che è un altro monumento storico di Firenze, chiamata anche Loggia dei Lanzi, perché qui vi si accamparono i Lanzichenecchi nel 1527 e Loggia dell'Orcagna, per via di una errata attribuzione a Andrea di Cione, soprannominato Orcagna. In prossimità dell'angolo nord-ovest di Palazzo Vecchio è situata anche la Fontana del Nettuno realizzata dall’Ammannati, che fu la prima fontana pubblica di Firenze. Fu inaugurata in occasione delle nozze tra Francesco I de' Medici e la granduchessa Giovanna d'Austria il 10 dicembre 1565. La figura di Nettuno, realizzata in candido marmo di Carrara, riprende i tratti di Cosimo I de' Medici ed era un'allusione al dominio marittimo di Firenze; essa si erge su un piedistallo decorato con le statue di Scilla e Cariddi al centro della vasca ottagonale.

Photo: Enrico Nunziati.

Offerte speciali